;

A.S.D. Pesca Sportiva Gallura Nord

Aggiornato il : 21/02/2016

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sarago

mare


SARAGO (Diplodus)

DESCRIZIONE


Con il nome comune di Sarago vengono indicate un gruppo di specie ittiche appartenenti alla famiglia degli Sparidi ed ai generi Diplodus e Spondyliosoma. L'aspetto generale dei saraghi presenta un corpo ovale quasi tondeggiante, frontalmente rimane piuttosto stretto, il colore è grigio argenteo, e tutte le specie presentano una striatura nera poco prima della coda e diverse striature verticali. Lungo i fianchi si notano 7-9 linee dorate e sulla coda è evidente una fascia nera; le pinne ventrali sono nere mentre le altre hanno colorazione grigia.La bocca del sarago  è leggermente protrattile e munita di molari per sbriciolare il corpo delle prede. In genere le dimensioni dei saraghi osservabili vicino alla costa sono piuttosto contenute, ma alcuni esemplari possono superare i 40 cm.

(Foto reperite liberamente sul Web)

DIFFUSIONE E HABITAT


Questi pesci sono diffusi nel Mar Mediterraneo, nell'Atlantico orientale, e in tutti i mari italiani dove vivono in fondali rocciosi o misti, dalla costa fino ad una profondità di max 70 metri. Vivono in piccoli branchi. Pesce molto comune nel Mediterraneo,  soprattutto  in Sicilia, Sardegna ed in Tirreno, dove gli esemplari hanno dimensioni maggiori.

SPECIE


Le specie conosciute in Italia come saraghi sono le seguenti:

  • Diplodus annularis (Sparaglione)

  • Diplodus cervinus cervinus (Reale, Faraone)

  • Diplodus puntazzo (Sarago, Pizzuto)

  • Diplodus sargus sargus (Sarago, Maggiore, Reale, Verace)

  • Diplodus vulgaris (Sarago, Sguaiato, Testa Nera, Fasciato, Comune)

  • Spondyliosoma cantharus (Tanuta, Sarago Bastardo)



(Fonte: Wikipedia)

 
salvamar@tiscali.it
Torna ai contenuti | Torna al menu